Enogastronomia

Artes in Carrera 2016 a Buddusò

Artes in Carrera 2016 a Buddusò

Artes in Carrera Buddusò 2016, nella sua prima edizione si svolge Sabato 1 e domenica 2 ottobre 2016

Una due giorni, nell’affascinante borgo gallurese, dove si svolgeranno diversi eventi culturali, folkloristici e gastronomici che evidenzieranno le tradizioni locali presentando ai visitatori la ricchezza di Buddusò.

A livello enogastronomico in primo piano sarà su Fumuderra di Buddusò, uno dei prodotti doc del paese, ovvero la patata tipica di Buddusò. Sarà questo un elemento di scoperta, con rielaborazioni e interpretaioni di nuove ricette da parte di chef e foodblogger di chiara fama. Qui un piccolo esempio offerto da Cooking Laura cookies di patate con gocce di cioccolato (da facebook):

Non può mancare l’artigianato tipico locale con gli artigiani che scolpiscono il legno, il granito, il sughero e l’argilla.
Due giornate di intrattenimento con gruppi Folk, Maschere Sarde, Cori Polifonici, Tenores e Fisarmonicisti.

Qui sotto il programma dell’evento:

Artes in Carrera 2016 a Buddusò

Artes in Carrera 2016 a Buddusò

SABATO 1 OTTOBRE:
– 9:30 Conferenza presso il Centro Culturale ‘Su Fumuderra de Buddusò: prospettive per il futuro’ si parlerà della qualità delle patate coltivate nell’agro di Buddusò
– 10:00 apertura InfoPoint e de Sas Buttegas
– 10:00 Diversi tour guidati a cura di ArcheoBuddusò presso: La Necropoli di Ludurru, la domus de janas di Santu Sebostianu, l’antica chiesa di San Qurico e i suoi affreschi, la chiesa parrocchiale di Santa Anastasia e presso i Murales sparsi nel centro storico. Potrete ammirare “Sa chea” l’antica Carbonaia e visitare il museo d’ Arte Contemporanea
Esposizioni, Laboratori e rappresentazioni: Sas Bonas Massajas preparano la pasta e i dolci, su faelardu, sas seadas, sa petta cun fumuderra, sa salzitta arrustu cun fumuderra frissu.
– Gli Artigiani lavorano il sughero, la pelle, il legno, l’argilla, la lana.
– Le sarte ricreano il costume tradizionale di Buddusò, lo scialle ed il fazzoletto
– Plasmare la terra: L’archeologo Daniele Chessa ci mostra le tecniche preistoriche di lavorazione dell’argilla
– Cuochi Stellati rielaborano e creano antichi e nuovi piatti della cucina locale a base di fumuderra (patate di Buddusò)
– 17:00 Esibizione dei Gruppi Folk Locali, nei loro costumi tradizionali, per le vie del centro storico. Concerti dei Cori Polifonici e de Sos Tenores
– 18:30 Esibizione di alcune maschere tipiche del Carnevale Sardo

DOMENICA 2 OTTOBRE:
– 9:30 apertura InfoPoint e de Sas Buttegas
– 10:00 mostra fotografica de Sa Chea (l’antica Carbonaia) con le varie fasi di preparazione
– 10:00 Diversi tour guidati a cura di ArcheoBuddusò presso: La Necropoli di Ludurru, la domus de janas di Santu Sebostianu, l’antica chiesa di San Qurico e i suoi affreschi, la chiesa parrocchiale di Santa Anastasia e presso i Murales sparsi nel centro storico e potrete visitare il museo d’Arte Contemporanea
– Esposizioni, Laboratori e rappresentazioni: Sas Bonas Massajas preparano la pasta e i dolci, su faelardu, sas seadas, sa petta cun fumuderra, sa salzitta arrustu cun fumuderra frissu.
– Gli Artigiani lavorano il sughero, la pelle, il legno, l’argilla, la lana.
– Le sarte ricreano il costume tradizionale di Buddusò, lo scialle ed il fazzoletto
– Plasmare la terra: L’archeologo Daniele Chessa ci mostra le tecniche preistoriche di lavorazione dell’argilla
– 12:00 Laboratorio Archeologico Sperimentale sulla fusione del Bronzo
– 16:00 Laboratorio Archeologico Sperimentale sulla fusione del Bronzo
– 17:00 Esibizione dei Gruppi Folk Locali, nei loro costumi tradizionali, per le vie del centro storico. Concerti dei Cori Polifonici e de Sos Tenores

Popolari

To Top