Archeologia

Il villaggio di San Salvatore di Sinis a Cabras

Bequalia, il Villaggio di San Salvatore - Cabras

Il villaggio di San Salvatore di Sinis a Cabras, negli anni Sessanta e Settanta veniva utilizzato come location per gli spaghetti Western.
L’origine della borgata è medievale e al suo interno vi è l’monima Chiesa di rilevantissimo valore storico-culturale. Infatti nel sotterraneo si trova un santuario pagano di origine nuragica per il culto delle acque. L’ipogeo, in particolare testimonia il passaggio di diverse culture e religioni, quella nuragica, il culto delle divinità romane e addirittura qualche invocazione ad Allah, segno del passaggio di predoni islamici in epoca medievale.

Ancora molti abitanti della zona utilizzano le abitazioni rurali (le cumbessias edificate nel XII sec.) soprattutto nel periodo della festa di San Salvatore che si festeggia il sabato e la 1a domenica di settembre. La famosa “Corsa degli Scalzi” è la processione dove i fedeli portano il simulacro di San Salvatore nella borgata, dopo una corsa di circa 7 km.

Bequalia, il Villaggio di San Salvatore - Cabras

Bequalia, il Villaggio di San Salvatore – Cabras

Scopri di più sul Sinis sul canale Beni Culturali e su Bequalia Sardegnahttp://www.bequaliasardegna.com/it/penisola-di-sinis-tharros-sardegna-cabras-oristano

Su Google+:
San Salvatore village in Cabras… In 60s and 70s it was used as a location for “spaghetti Western”…
#Oristano   #Cabras   #VillaggioDiSanSalvatore   #Ipogeo  #SpaghettiWestern   #Expo2015   #TheIslandOfEmotions   #Travel  #travelphotography

Popolari

To Top