Ogliastra, dai rilievi montuosi alle coste selvagge

Sardegna Centro-Est, Ogliastra

L’Ogliastra è natura: col suo interno montuoso e la bellezza delle sue coste selvagge rappresenta un itinerario turistico imperdibile. Nel tempo, le sinuose incisioni che vento e mare hanno apportato alla roccia hanno creato uno spettacolo naturale di rara bellezza. Ed è ciò che contraddistingue questa parte di Sardegna, ricca di un fascino naturale senza fronzoli.

I mille percorsi regaleranno alla vostra mente un carburante naturale di serenità, per giungere poi alle scogliere a picco sul mare, veri gioielli del Mediterraneo. Come i colori di Cala Mariolu, animati dalla natura circostante: difficile poterli descrivere a parole.

E poi la fauna marina: vi immergerete nelle coste dell’Ogliastra scoprendo percorsi sottomarini come quello della Grotta del Fico, ultimo regno della Foca Monaca. I vostri occhi fisseranno tutto nella memoria, rendendo così reale ciò che fino a quel momento avevate potuto solo immaginare.

Ogliastra, la Sardegna più vera.

Tortolì, rinomata meta turistica, è il maggiore centro dell’area Centro-Est. Arbatax, frazione di Tortolì, è la porta d’ingresso dell’Ogliastra anche grazie al suo porto turistico.

La macchia mediterranea e le acque cristalline di Santa Maria Navarrese, cittadina a circa 150 chilometri a nord di Cagliari.

Le suggestive Rocce Rosse, grandi scogliere di porfido rosso, sono uno dei principali punti di attrazione della costa.

Lanusei

Tortolì

Barisardo

Spiaggia di Tuerredda

vai