Costa Rei, Sarrabus – Sud Est Sardegna

Una lingua di spiaggia infinita, la natura nelle sue forme più accoglienti Costa Rei, la perla del Sarrabus, riempirà i vostri occhi al primo sguardo.
Da Porto Pirastu a Cala Sinzias, una distesa sotto lo sguardo rassicurante del Monte Nai, da cui prende il nome la zona circostante. Costa Rei con i suoi villaggi, le cene a lume di candela nelle piazzette che d’improvviso prendono vita, la serenità che vi riempirà di pace attraverso lunghe passeggiate: Costa Rei vi darà la buonanotte e coccolerà il vostro risveglio al mattino. Un mattino dove gli odori del ginepro e il cinguettio delle più svariate specie di uccelli vi apriranno il sentiero per le più belle spiagge della Sardegna.

Cala Pira, Santa Giusta, Cala Sinzias, lo Scoglio di Peppino: sono solo alcune delle distese di sabbia che daranno ai vostri occhi una luce diversa.
E all’orizzonte, l’isolotto di Serpentara, renderà un panorama già ampiamente appagante, qualcosa di unico e inimitabile.
Costa Rei vi aspetta…

Nell’800 esisteva una colonia penale, le Carceri di Castiadas, dove i detenuti (i rei) lavoravano alle bonifiche delle zone paludose. Da qui, il nome.

Diversi i villaggi della località: Sa Perda Niedda, Sa Murta, Le Ginestre, Gli Asfodeli, I Ginepri, Turagri, Rei Marina e Rei Plaia.

La casa della Contessa, il “monumento” di Costa Rei. Panorama mozzafiato, e una leggenda tutta da scoprire.

Raggiungibile da Cagliari passando dall’orientale sarda SS 125 o dalla panoramica litoranea.

Costa Rei

Spiaggia di Tuerredda